l'amore nella famiglia indisponibilità e distanza

Dalla backstory famigliare alla story personale: la famiglia indisponibilità e distanza

Quando ho cominciato la rubrica Una storia di famiglia l’ho fatto pensando a uno degli esercizi più difficili in assoluto, in ambiente di scrittura, quando si devono costruire i personaggi, in particolar modo il protagonista e il suo antagonista: la stesura … Read More

Dalla backstory familiare alla story personale: la famiglia ansia e tristezza

Vi sono molte parole la cui origine rimane incerta. Una di queste è triste. Alcuni vocabolari etimologici la fanno risalire al latino tèrere, che significa consumato, logorato, usurato. Usiamo, non a caso, locuzioni come: «Mi sento uno straccio» per dare l’idea … Read More

Il lato oscuro della certezza

Non c’è giorno che non esca dalla mia bocca la parola potenziale o una sua declinazione: multipotenziale, depotenziamento, potenziamento. Fa così parte del mio vocabolario che ne sono assuefatta. Come i gesti e i vizi, anche le parole possono diventare … Read More

Dalla backstory famigliare alla story personale: la famiglia sconfitte e frustrazioni

In tutte le storie c’è un personaggio che si muove nell’ombra. Non viene quasi mai identificato con un nome e il suo ruolo non pare così immediatamente importante. Eppure, in sua assenza, la storia che leggiamo, guardiamo, ascoltiamo e viviamo … Read More

Rettile, limbico o neocorteccia: quale di questi tre cervelli usi di più?

Tre cervelli in cerca d’autore: trovare un equilibrio tra Leonida, Brooke Logan e il Signor Spock

Lo confesso, il post di questo lunedì mi esalta! Parlare di cervelli, mi esalta! Forse, in una vita precedente, sono stata un’anatomo-patologa. Più probabilmente una scienziata un po’ folle invischiata in chissà quali sublimi ricerche. Di sicuro, tanta letteratura gotica … Read More

Gli agenti di cambiamento sono i tuoi migliori alleati

I cinque agenti segreti da usare per portare a termine le tue missioni

Beth (la Regina, naturalmente; chi altro se no?) ne ha a disposizione sempre uno, ma io so che sono almeno cinque e al mio tre lo saprai anche tu. Bene, ora che ho finito di fare la cretina e di … Read More