Mann ist was er isst, o del lasciarsi divorare dall'interno

I divorati: quando l’anima diventa famelica

«L’uomo è ciò che mangia», scriveva nella seconda metà dell’Ottocento il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach. Una frase che oggi capita spesso di trovare nell’incarto di un cioccolatino, o su un sito a tema nutrizionista o, ancora, su qualche portale che … Read More

l'amore nella famiglia indisponibilità e distanza

Dalla backstory famigliare alla story personale: la famiglia indisponibilità e distanza

Quando ho cominciato la rubrica Una storia di famiglia l’ho fatto pensando a uno degli esercizi più difficili in assoluto, in ambiente di scrittura, quando si devono costruire i personaggi, in particolar modo il protagonista e il suo antagonista: la stesura … Read More

il pifferaio magico: la rivolta del talento negato

Il Pifferaio magico: quando il tuo talento ti si rivolta contro

Nella piccola cittadina di Hamelin, il sindaco e gli abitanti sono disperati: un esercito di topi ha invaso case e strade e non c’è modo di liberarsene. Finché un giorno, dal nulla, ecco spuntare un giovane dall’aria allegra e spensierata … Read More

Dalla backstory famigliare alla story personale: la famiglia sconfitte e frustrazioni

In tutte le storie c’è un personaggio che si muove nell’ombra. Non viene quasi mai identificato con un nome e il suo ruolo non pare così immediatamente importante. Eppure, in sua assenza, la storia che leggiamo, guardiamo, ascoltiamo e viviamo … Read More

Freud lo ha paragonato a un iceberg, tu lo conosci come subconscio

Da contragonista ad alleato: come trasformare il tuo subconscio nel tuo migliore amico

Il primo studioso a usare la metafora dell’iceberg per descrivere le due parti della mente, conscia e non conscia, è stato Herr Doktor Professor Freud il quale sosteneva che, proprio come un iceberg, la nostra mente è costituita da una … Read More

Esercitare la meraviglia per sconfiggere i draghi del perfezionismo e della procrastinazione

«Forse solo in paradiso l’umanità vivrà per il presente; finora è sempre vissuta d’avvenire.», scriveva Čechov nei suoi quaderni. L’avvenire è il tempo dei procrastinatori e dei perfezionisti. Il tempo del dopo e del non ancora: • «Non sono ancora pronta … Read More